sei su una pagina della scuola secondaria
Vai direttamente ai contenuti principali


AGENDA SCUOLA

Gli appuntamenti della nostra scuola. Visualizza il calendario completo [n](link esterno)

logo del calendario della scuola - sito esterno google calendar

MOTORE DI RICERCA

logo del motore di ricerca google


BUSSOLA DELLA TRASPARENZA

Rispetto delle linee guida del dlgs 33/2013(link esterno)

Bussola della Trasparenza

ACCESSIBILITA'

Rispetto dei criteri di accessibilità DM 20 marzo 2013 (link esterno)

WCAG 2.0 (Level AA)

PUBBLIACCESSO

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica
di accessibilità.

sei su scuola secondaria----biblioteca---"Etnica"

ETNICA: STORIE  DI POPOLI, PAESAGGI, CULTURE ED UOMINI IN VIAGGIO…

logo Etnica

Questa rassegna di incontri con scrittori di viaggio e viaggiatori promossa dalla Biblioteca della scuola Galilei, incontri rivolti ai ragazzi in primis, alle loro famiglie, ai colleghi, è stata pensata e fortemente voluta per offrire, come dire, un’occasione, un ” luogo” fisico e metaforico , nel quale raccontare, narrare, testimoniare con sensibilità, emozione, competenza, la magia del viaggio

Viaggeremo in terre di confine, “incontreremo” paesaggi, uomini, ambienti e culture lontane dalla affannata vita quotidiana che caratterizza il nostro tempo ed il nostro spazio…

Ci stupiremo, subiremo il fascino delle immagini e delle narrazioni.

E qualcuno, forse più di qualcuno, crediamo, si interrogherà….

Per quanto tempo ancora sarà possibile testimoniare l’esistenza di realtà cos? singolari, uniche, esempi irripetibili di una perfetta sintesi di armonia nel rapporto tra l’ uomo ed il suo ambiente?

Il turista calca ormai ogni suolo del pianeta, e con sé porta la propria civiltà, con la quale si insinua nei cuori, e le sue espressioni materiali, di cui dissemina i sentieri… Una fatale incognita diventa il contatto, la contaminazione.

Perché allora non offrire uno spazio a quella fetta di persone che attribuiscono al viaggio, evento vissuto a volte con frenesia, un valore speciale, fatto di fatica, passione, accettazione, spirito di adattamento, curiosità pura?

Cosa spinge questi viaggiatori a partire verso destinazioni  non necessariamente lontane ed esotiche, ignorando pregiudizi radicati, suggerimenti ed inviti alla prudenza ai quali sottintendono  spesso scrollate di capo tanto silenziose quanto eloquenti?

Sono persone speciali o, semplicemente vivono con pienezza e curiosità la condizione di uomini?

Coloro che viaggiano per esigenza dello spirito gettano ponti tra mondi lontani, relativizzano la cultura cui appartengono perché il viaggio rende consapevoli e convince proprio di questo…

E’ veramente degno dell’uomo aprirsi verso culture differenti, conoscere per  comprendere e accogliere senza pregiudizi le risposte diverse che i  popoli hanno saputo dare ai bisogni, alla fatica, alla gioia di vivere.

Sappiamo sempre più cose, riceviamo ed inseguiamo flussi continui di informazioni, facciamo esperienze virtuali di luoghi lontani, ma siamo sempre più chiusi, diffidenti nei confronti di ci? che agli occhi appare diverso…

Nei confronti del viaggio nutriamo un atteggiamento ambivalente: siamo affascinati dall’esotico, ma dobbiamo sentirci rassicurati dalla presenza dei nostri comfort. Ecco i motivi della fortuna dei villaggi turistici.

Il nostro viaggiatore segue altri percorsi, calca vie differenti, annusa altre atmosfere, si immerge beato in altre realtà…Tocca, prova, conosce, incontra, stringe mani, condivide pasti, giacigli, abiti… Stringe legami col paesaggio, con i fiumi, con i sassi, con le montagne, con gli uomini, guardandoli negli occhi, usando un linguaggio inesistente ma efficace, perché la sua grammatica è fondamentalmente la voglia, il bisogno di comunicare, di capire, con tutti i sensi aperti.

Ricevere il dono di sentirsi raccontare da qualcuno queste esperienze di vita attraverso   filmati o  fotografie  è poesia… Lo sappiamo per averlo sperimentato.

Perché allora non estendere questo  privilegio ad una platea più ampia, instillando il dubbio che tante vacanze, contrabbandate per viaggi, sono forse solo l’ennesimo inganno in cui cadiamo, coscientemente o no, manipolati da occhiute agenzie che prosperano sui luoghi comuni?

Perché non organizzare questa festa, una vera festa, senza scopi nascosti, senza finalità oblique e affaristiche, cos?, per il piacere di conoscerci, di incontrarci, di fiutarci e riconoscerci come una tribù di fratelli. Di cuore, ovviamente!

segui Etnica anche su Facebook collegamento esterno

 

torna all'inizio

 

Il caffè del viaggiatore

 


 

torna all'inizio

 

Giorgia Benusiglio - Giorgia Vive - LUNEDI' 15, alle ore 20,45 , presso l'Auditorium San Nicolò

  • Locandina incontro con Giorgia BenusiglioLocandina incontro con Giorgia Benusiglio

Et(n)ica presenta la testimonianza di Giorgia Benusiglio che, a diciassette anni, ha rischiato di morire per mezza compressa di ecstasy. Era l' ottobre del ’99, frequentava il terzo anno del liceo linguistico. In una discoteca alla moda, un amico le pass? una pastiglia tagliata in Olanda con un veleno per topi. E’ sopravvissuta grazie ad un trapianto di fegato. Dal 2001 incontra ragazzi e genitori nelle scuole per raccontare la sua storia, informando sui rischi delle droghe senza reticenze, con competenza e coinvolgimento emotivo. Ora lo fa da sola, ma ha iniziato con suo padre, Mario, che, nel suo calvario, non l’ha mai lasciata.

“Agli studenti non dico mai “Non fatevi – spiega – Sarebbe inutile. Mi limito ad ascoltarli e ad invitarli a ricordarsi di me quando vogliono provare”.

E’ la storia di Giorgia Benusiglio, nata a Milano nel 1982, laureata in Scienze della formazione primaria all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Due anni fa ha deciso di raccogliere la sua esperienza in un libro: “Vuoi trasgredire? Non farti” (Ed. San Paolo) e in un docufilm, distribuito da Multimedia San Paolo, dal titolo: “Giorgia Vive”, diretto da Ambrogio Crespi, presentato nel 2016 al Film Festival di Taormina e vincitore del premio “Cariddi della città di Taormina"

 
 

torna all'inizio

 

Alberto Zanconato - L'Iran oltre l'Iran - Gioved? 13 aprile, alle ore 21 , presso l'Auditorium San Nicolò

  • Locandina incontro con Alberto ZanconatoLocandina incontro con Alberto Zanconato

L’amministrazione di Donald Trump ha messo l’Iran “sull’avviso”. Teheran, si afferma da Washington, minaccia il mondo con i suoi missili ed è il principale sponsor del terrorismo. La Repubblica islamica, insomma, vede cambiare ancora una volta la sua immagine: da Stato-canaglia ai tempi di Khomeini – quando l’Occidente appoggiava l’ ‘amico’ Saddam Hussein nella sua guerra agli ayatollah – a Paese pacifico e quasi ‘democratico’ dopo l’accordo del 2015 sul programma nucleare. E oggi nuovamente simbolo del Male. Interpretazioni che riflettono la mentalità e le aspettative degli occidentali più che la realtà complessa di questo Paese. Con il suo libro "L’Iran oltre l’Iran" Alberto Zanconato ci fornisce gli strumenti per cercare di comprendere questa realtà, una necessità tanto più urgente oggi che la tensione internazionale torna pericolosamente a salire.

Quella di Zanconato è una panoramica coinvolgente, basata su ricostruzioni storiche, interviste ed esperienze dirette che fanno giustizia di molti stereotipi. E, accanto alla multiformità della società iraniana, ad emergere è anche un atteggiamento occidentale a volte ipocrita, in cui le enunciazioni sui valori della democrazia e dei diritti umani possono accompagnarsi ad accordi segreti anche con un Paese ‘cattivo’ come l’Iran, quando in gioco vi siano interessi concreti.

Nato a Venezia, laureato in Storia all’università di Padova, Alberto Zanconato lavora all’agenzia Ansa dal 1984. Dal 1994 vive all’estero. E’ stato corrispondente da Teheran dal 1994 al 1997, da Tokyo negli anni tra il 1997 e il 2001 e poi ancora da Teheran dal 2001 al 2011. Da quasi sei anni è responsabile dell’ufficio Ansa per il Medio Oriente, con sede a Beirut, che copre anche le guerre in Siria e in Iraq.

 
 

torna all'inizio

 

Patrick Colgan - Orizzonte Giappone - venerdì 10 marzo, presso l'Auditorium San Nicolò, ore 21

  • Locandina incontro con Patrick ColganLocandina incontro con Patrick Colgan

Patrick Colgan presenterà il suo libro "Orizzonte Giappone", goWare 2017: dalla folla di Tokyo agli orsi dell'estremo Nord, dalle giungle delle isole tropicali ai ciliegi in fiore di Kyoto, per arrivare fino al grande vuoto lasciato dal devastante tsunami del 2011 e dal disastro nucleare di Fukushima.

Dopo l'incredibile successo della prima edizione, Patrick Colgan ha aggiornato il suo racconto con nuovi materiali elaborati dopo gli ultimi viaggi e un utile glossario per orientarsi tra le mille suggestioni del Paese del Sol Levante

olgan, giornalista e viaggiatore, si immerge nella cultura, nella natura e nella gastronomia giapponesi per raccontare la scoperta di un mondo all'apparenza incomprensibile. Un Paese, il Giappone, dove sentirsi un po' persi pu? essere emozionante. E nessun viaggio pu? mai dirsi davvero finito...


Patrick Colgan, nato nel 1978 a Bologna, da padre inglese e madre italiana, ha cominciato a viaggiare una quindicina di anni fa con un biglietto interrail e da allora non si è più fermato. Ha viaggiato in più di trenta Paesi e in quattro continenti, ma ama ritornare sui propri passi, in particolare in Giappone, di cui ha appreso la lingua.

Quando non è in giro per il mondo fa il giornalista al "Resto del Carlino"

Cura con passione il suo blog "Orizzonti" collegamento esterno

 
 

torna all'inizio

 

Giulia Mosca - Dal Perù alla Patagonia. Il fascino di popoli e natura in Sudamerica - Marted? 7 marzo, dalle ore 15 alle 17, presso i locali della Biblioteca Galilei

  • Locandina incontro con Giulia MoscaLocandina incontro con Giulia Mosca

"Dal Perù alla Patagonia. Il fascino di popoli e natura in Sudamerica"

Marted? 7 marzo, dalle ore 15 alle 17, presso i locali della Biblioteca Galilei, la dottoressa Giulia Mosca proietterà e commenterà le immagini del suo recente viaggio in America Latina.

L'iniziativa è aperta ad alunni, genitori e amici di Etnica

 

torna all'inizio

 

ELENA DAK - IO CAMMINO CON I NOMADI - Venerd? 02 dicembre, presso l'Auditorium San Nicol?, ore 21

  • Locandina incontro con ELENA DAKLocandina incontro con ELENA DAK

Sarà ospite graditissima della serata ELENA DAK, che molti di voi hanno apprezzato nel corso di precedenti incontri, per presentare il suo ultimo libro "IO CAMMINO CON I NOMADI" Corbaccio ed.

Con il suo carisma e la sua prosa appassionata racconterà la sua ultima esperienza nomade al seguito dei pastori Bororo, allevatori di zebù dalle grandi corna a lira che praticano la transumanza nelle savane del Tchad centrale.

In autunno, riuniti i clan, arriva per i Bororo il tempo della festa: i volti truccati, gli abiti fruscianti, gli occhi spalancati e le bocche tremanti, a catturare sguardi in nome della bellezza. ? tempo di sorbire con calma tè e latte appena munto, di aspergere profumi sui tessuti, di sciogliere le trecce degli uomini e rifarle strette e lucide.

"Io cammino con i nomadi" è una storia fatta di muggiti, polvere e fumi di fuoco all’imbrunire; di nervosi corpi femminili a seno nudo intenti alla mungitura, di rari mercati dove vendere burro, di danze, pascoli, latte, latte...


Elena Dak lavora da molti anni come accompagnatrice per l'operatore turistico KEL 12.

Nel corso di numerosi viaggi in Medio Oriente, Asia Centrale e Nord Africa ha sviluppato un interesse culturale ed una profonda passione per le popolazioni che ancora praticano il nomadismo.

Oltre a "Io cammino con i nomadi" ha pubblicato "Sana'a e la notte" e "La carovana del sale"

 
 

torna all'inizio

 

Leonardo Barattin - Bosnia viaggiare i balcani - Venerd? 14 ottobre, presso l'Auditorium San Nicol?, ore 21

  • Locandina incontro con Leonardo BarattinLocandina incontro con Leonardo Barattin

Venerd? 14 ottobre, presso l'Auditorium San Nicol?, ore 21,a Chioggia Leonardo Barattin, viaggiatore e storico con la passione dei Balcani, profondo conoscitore di questo complesso scacchiere etnico, ci guiderà in un viaggio affascinante, alla scoperta di una terra ricca di genti e di culture, segnata nei secoli da una storia complessa, travagliata e capace di offrire grandi gesti di solidarietà e fratellanza come di precipitare nel baratro dello scontro violento e distruttivo.

Terra dai mille paesaggi, dai mille colori, dalle mille storie e tradizioni, dai mille profumi e sapori: dalla Bosnia verde e solcata da ricchi corsi d'acqua, all'Erzegovina arsa, scolpita nella pietra, giù fino al mare, con le navi cariche di uomini e merci che, per secoli, hanno unito la penisola balcanica all'Europa di mezzo.

Un viaggio per ascoltare storie, riflettere ed abbandonarsi; per apprezzare gesti e consuetudini che si ripetono da secoli in una terra il cui grande cuore scavalca e sovrasta le miserie dell'ultimo tragico conflitto.

Il "viaggio" con Barattin in questo paese sarà un'esperienza dell'anima che rimarrà viva e intensa, dolce e amara, spesso struggente per la forza umana di questo popolo, per la complessità storica del Paese, per la bellezza selvaggia e incontaminata della natura...


Il favoloso mondo dell'Europa orientale è entrato nelle vene di Leonardo Barattin nel corso degli studi di Storia all'Università di Venezia. Trieste, l'Istria, il confine orientale italiano, la disgregazione della Federazione jugoslava costituiscono l'occasione e lo spunto per entrare in contatto con realtà di bellezza, drammaticità e complessità indescrivibili.

Viaggia ad Est per lavoro e per passione, cercando di cogliere punti di vista, storie e dettagli di ogni genere: Romania, Ungheria, Polonia, ex Jugoslavia, Cechia e Slovacchia, ... sono le mete che gli consentono di apprezzare luoghi e persone, architetture e culture, al di là dei classici percorsi di viaggio.

Malato di Est senza speranza di guarigione, tenta di trasmettere ad altri la ricchezza di questo mondo, segnato dalla presenza di numerosi popoli, religioni, lingue, culture, tradizioni e storie spesso sconosciute.

A questo fine collabora con vari soggetti, tra cui spicca l'Associazione Viaggiare i Balcani, per la quale disegna itinerari di viaggio e si dedica ad attività culturali, di formazione e di accompagnamento gruppi e scuole.

 
 

torna all'inizio

 

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2015 - 2016

 

  • Locandina incontro Francesco GrandisLocandina incontro Francesco Grandis
  • Locandina incontro Franco Marcoaldi e Ivano BattistonLocandina incontro Franco Marcoaldi e Ivano Battiston
  • Locandina incontro Carlo MelodiaLocandina incontro Carlo Melodia
  • Locandina incontro Maria Rosa Davi e Sara ParenzoLocandina incontro Maria Rosa Davi e Sara Parenzo
  • Locandina incontro Giuseppe Tonetto e Rodolfo JanesLocandina incontro Giuseppe Tonetto e Rodolfo Janes
  • Locandina incontro caffè dei viaggiatoriLocandina incontro caffè dei viaggiatori
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2014 - 2015

 

  • Locandina incontro Roberta SorgatoLocandina incontro Roberta Sorgato
  • Locandina incontroSauro ColomboLocandina incontro Sauro Colombo
  • Locandina incontro Simone ChieregatoLocandina incontro Simone Chieregato
  • Locandina incontro Paola Penzo e Ruggero Da RosLocandina incontro Paola Penzo e Ruggero Da Ros
  • Locandina incontro Armonia tra corpo e menteLocandina incontro Armonia tra corpo e mente
  • Locandina Il muro tra Israele e PalestinaLocandina Il muro tra Israele e Palestina
  • Locandina incontro Tirana e AlbaniaLocandina incontro Tirana e Albania
  • Locandina incontro Lucio CavazzoniLocandina incontro Lucio Cavazzoni
  • Locandina della festa dei sei anni di EtnicaLocandina della festa dei sei anni di Etnica
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2013 - 2014

 

  • Locandina incontro Maurizio PistoreLocandina incontro Maurizio Pistore
  • Locandina incontro Alessandro ScillitaniLocandina incontro Alessandro Scillitani
  • Locandina incontro Elena DakLocandina incontro Elena Dak
  • Locandina incontro Domenico QuiricoLocandina incontro Domenico Quirico
  • Locandina incontro Pucci-WardLocandina incontro Pucci-Ward
  • Locandina incontro Giorgio BoattiLocandina incontro Giorgio Boatti
  • Locandina incontro Antonella De BeLocandina incontro Antonella De Bei
  • Locandina della festa dei sei anni di EtnicaLocandina della festa dei sei anni di Etnica
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2012 - 2013

 

  • Locandina incontro Rodolfo RidolfiLocandina incontro Rodolfo Ridolfi
  • Locandina incontro Elena DakLocandina incontro Elena Dak
  • Locandina incontro Gian Antonio StellaLocandina incontro Gian Antonio Stella
  • Locandina Francesca De LucaLocandina Francesca De luca
  • Locandina incontro emergencyLocandina incontro emergency
  • Locandina Marina GirardiLocandina Marina Girardi
  • Locandina incontro Giorgio BoattiLocandina incontro Giorgio Boatti
  • Locandina incontro Gianni BallestrinLocandina incontro Gianni Balestrin
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2011 - 2012

 

  • Locandina incontro Emilio RigattiLocandina incontro Emilio Rigatti
  • Locandina incontro Giorgio FornoniLocandina incontro Giorgio Fornoni
  • Locandina incontro Giuseppe Di BernardoLocandina incontro Giuseppe Di Bernardo
  • Locandina incontro Maurizio PistoreLocandina incontro Maurizio Pistore
  • Locandina Luciano BovinaLocandina Luciano Bovina
  • Locandina incontro Obes GrandiniLocandina incontro Obes Grandini
  • Locandina incontro Margherita HackLocandina incontro Margherita Hack
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2010 - 2011

 

  • Locandina incontro Simone IncontroLocandina incontro Simone Incontro
  • Locandina incontro Sassou Coiman KoussougboLocandina incontro Sassou Coiman Koussougbo
  • Locandina incontro kanunLocandina incontro kanun
  • Locandina incontro Zanetti-LaurentiLocandina incontro Zanetti-Laurenti
  • Locandina incontro Rumiz - SegreLocandina incontro Rumiz - Segre
  • Locandina incontro Claude MarthalerLocandina incontro Claude Marthaler
  • Locandina incontro Luca BracaliLocandina incontro Luca Bracali
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2009 - 2010

 

  • Locandina incontro con Duilio GiammariaLocandina incontro con Duilio Giammaria
  • Locandina incontro con Fabio MigliLocandina incontro con Fabio Migli
  • Locandina incontro con BIRGIT COSTAZZA E PAOLO DELAINILocandina incontro con BIRGIT COSTAZZA E PAOLO DELAINI
  • Locandina incontro con SIMONE CHIEREGATO E ALESSANDRO DUTTOLocandina incontro con SIMONE CHIEREGATO E ALESSANDRO DUTTO
  • Locandina incontro con CECILIA GENTILELocandina incontro con CECILIA GENTILE
  • Locandina incontro con Alfonso MarinLocandina incontro con Alfonso Marin
  • Locandina incontro al pub DiscantoLocandina incontro al pub Discanto
 

torna all'inizio

Rassegna degli incontri dell'anno scolastico 2008 - 2009

 

  • 15 ottobre 08 - Sergio Anfossi e Alessandro Dutto15 ottobre 08 - Sergio Anfossi e Alessandro Dutto
  • 19 novembre 08 - Obes Grandini19 novembre 08 - Obes Grandini
  • 17 dicembre 08 - Simone Chieregato17 dicembre 08 - Simone Chieregato
  • 22 gennaio 09 - Eros Baldissera22 gennaio 09 - Eros Baldissera
  • 27 febbraio 09 - Leo Mosca27 febbraio 09 - Leo Mosca
  • 25 marzo 09 - Alberto Fiorin25 marzo 09 - Alberto Fiorin
  • 21 aprile 09 - Tim Finnigan Band21 aprile 09 - Tim Finnigan Band
  • 29 aprile 09 - Marcello Padoan29 aprile 09 - Marcello Padoan
 

torna all'inizio